Browsing Tag

fotografia di viaggio

La Beauté du Voyage: Breil sur Roya

Di recente ho trascorso un paio di giorni a Breil sur Roya, in Francia, nel Dipartimento delle Alpi Marittime. È un piccolo paese situato al centro della valle del fiume Roya, e meta famosa per gli appassionati di escursionismo montano e soprattutto di  torrentismo (o canyoning). Le montagne intorno sono infatti costellate di strette ed incantevoli gole percorse da piccoli corsi d’acqua, impossibili da percorrere e ammirare se non con un po’ di coraggio (e fatica) per affrontare questa esperienza “estrema”.

La valle è l’incontro perfetto perfetto tra montagna e mare, che dista poco più di 30 chilometri: la vegetazione è rigogliosa e propria delle Alpi, ma convivono piante e coltivazioni tipicamente mediterranee come gli ulivi. Sono stati giorni immersi nella natura, circondata da profumi, colori e sapori di una terra di confine e di passaggio, in cui convivono e si fondono non solo flora e paesaggi, ma culture, lingue e dialetti, tradizioni, storie.

Ho camminato nel silenzio dei boschi, seguendo sentieri ombreggiati per poi ritrovarmi su terrazze naturali che si aprivano su panorami mozzafiato, rivelandomi nuove prospettive e scorci inaspettati. La luce, mutevole e capricciosa, dipingeva tele impressioniste, e lo sguardo si perdeva nei suoi giochi imprevedibili. Passi lenti, ma avidi di scoprire. L’orecchio teso ad ascoltare il chiacchiericcio dell’acqua nei torrenti, a volte lieve e sommesso, altre impetuoso e squillante.

Una valle forse troppo spesso attraversata distrattamente, eppure imponente, silenziosa e paziente di rivelarsi a chi le presta attenzione.

 

Con i piedi lontano da terra

Ondeggiare leggeri, seguendo il ritmo delle onde. L’acqua, cristallina, dalle mille tonalità di azzurro, verde, turchese, si fonde all’orizzonte con il blu del cielo. Se si ascolta attentamente, ecco il frinire delle cicale, leitmotiv dei meriggi mediterranei.

Questa è la mia cartolina dell’estate, un fermo immagine che scalda le prime giornate autunnali e che mi riporta nelle meravigliose isole di Porquerolles e Port Cros in Costa Azzurra. (altro…)

Roma

trastevere

Profumo intenso di gelsomino.

Se chiudo gli occhi e ripenso al mio recente viaggio a Roma, è questo il primo ricordo che affiora nella mia memoria. Più dei colori, della luce, delle voci, dei sapori. Sulla città eterna si sono già spese mille e più parole per tentare di descriverne bellezze e complessità, ma ad ogni incontro c’è sempre qualcosa che si aggiunge. Per me è quel particolare profumo, che mi ha accompagnato e avvolto per tutta la durata del viaggio. (altro…)