L’altra Barcellona

barcelona, bunkers del carmel

Sono stata a Barcellona diverse volte nel corso degli ultimi anni, ma è sempre con enorme gioia che ci ritorno di tanto in tanto. E ogni volta che torno in questa città mi sento un po’ come a casa.

Lentamente, con il tempo, ho imparato a conoscere e vivere Barcellona non da turista, ma come una qualsiasi cittadina, e i suoi differenti ritmi, suoni, parole, abitudini, culture sono diventati per me familiari, quasi come una seconda pelle. Prendo la metro e non ho più bisogno di una mappa ora, e cammino per le sue strade come se mi trovassi a Torino. Con il tempo ti rendi conto che le differenze quasi scompaiono, perché ormai fanno parte anche di te.

E tuttavia rimane sempre qualcosa da conoscere e scoprire.

Il mio ultimi viaggio è stato piuttosto breve, ma intenso come sempre. Armata di ben 3 macchine fotografiche (Leica, Nikon e iPhone, ovviamente!), ho trascorso i miei giorni a Barcellona tra risate e lacrime (oh sì, l’emotività ha fatto capolino), lunghe conversazioni, fotografie, ottimo cibo e buon vino, musica, amici.

Nessuna attrazione turistica, ma la città che nessun “guiri” nota. È l’altra Barcellona, forse meno famosa, ma altrettanto affascinante e ricca di sorprese e storie se solo ci si presta attenzione.

Voltarsi dall’altra parte può a volte risultare più interessante che guardare tutti nella stessa direzione…

barcelona-gracia-03

barcelona, gràcia

barcelona

barcelona

barcelona, delicious food

barcelona, bunkers del carmel

barcelona, gràcia

emma espejo

Questo post è disponibile anche in: Inglese

admin

LEAVE A COMMENT

RELATED POSTS