Di bianco vestita

I più temerari sono i bucaneve, che spuntano semplici e caparbi tra l’ultima neve. Poi ci sono i biancospini, macchie candide sparpagliate nei prati e nei boschi, contrappunto delicato ai toni del marrone. Con le prime chiazze di timido verde, seguono infine i pruni e i ciliegi, che danno il via a tutte le fioriture dai colori più diversi e brillanti. (altro…)

Un giardino semplice

Vivendo in tempi d’immagine, dove la fotografia (e l’aspetto esteriore), il colore e la forma, hanno preso il sopravvento e il predominio, sono state trascurate e andate perse altre caratteristiche più difficilmente comunicabili. Come i profumi, per l’appunto.

Per ironia della vita, nel cuore dell’inverno, quando le giornate sono più corte, fuori regna il freddo, e la natura circostante è in letargo, mi sono trovata spesso a leggere di giardini, nei contesti più svariati. Tra tutti, il libro che si è ritagliato un posto speciale tra i preferiti di sempre è stato Un giardino semplice, di Paolo Pejrone. (altro…)